Le altre facce della medaglia sul territorio: capire il carcere con il teatro

29 Febbraio 2016

 Tre nuove tappe – la prima, già lo scorso 26 febbraio - per il gruppo di detenuti e di operatori della Casa Circondariale Lorusso Cutugno coinvolti nell’evento teatrale “Le altre facce della medaglia”; insieme a studenti di Giurisprudenza ed esperti, incontreranno i giornalisti e gli studenti delle scuole superiori ed dell’Università. L’evento teatrale, nato a Torino in ambito carcerario dove ha esordito a novembre portando alla Casa Circondariale settecento spettatori, incontra la città, su iniziativa della compagnia Teatro e Società, in collaborazione con la Cattedra di Sociologia del Diritto del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Torino.   «Questi nuovi incontri per “Le altre facce della medaglia” sono significativi – spiega il regista Claudio Montagna – di un’attenzione della società civile verso la situazione carceraria. L’invito arriva, non a caso, dai più giovani e dai comunicatori cui spetta un compito importante nella nostra società. Dall’altro lato, sono espressione di un carcere in evoluzione, capace di cogliere queste occasioni come importanti opportunità d’informazione e di dialogo».  Il primo appuntamento per “Le altre facce della medaglia” è stato venerdì 26 febbraio presso cascina Marchesa con gli studenti delle scuole superiori. Il secondo sarà martedì 15 marzo, dalle 20: “La situazione carceraria italiana” è il titolo dell’incontro proposto dall’Associazione Stampa Subalpina, nell’ambito del percorso formativo rivolto a tutti i giornalisti del Piemonte (4 crediti), e si terrà a Palazzo Ceriana Mayneri – Sala Toniolo in c.so Stati Uniti, 27 a Torino. Intervengono insieme al regista Claudio Montagna, i giornalisti Stefano Tallia e Marina Lomunno. Il terzo appuntamento sarà venerdì 8 aprile, dalle 17.30 presso il Campus Luigi Einaudi con gli studenti di Giurisprudenza e con quanti siano interessati ad approfondire l’argomento. L’evento al Campus, l'unico appuntamento aperto al pubblico, è promosso in collaborazione con la Cattedra di Sociologia del Diritto del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Torino, che dallo scorso anno, collabora al progetto coinvolgendo nelle attività di un gruppo di giovani studenti di Giurisprudenza preparati dal professor Claudio Sarzotti. L’evento teatrale “Le altre facce della medaglia” mette a confronto i punti di vista sulle innovazioni e trasformazioni introdotte dalla legge di riforma penitenziaria del 1975, sul suo stato di attuazione, a quarant’anni dall’approvazione, e sulle sue modifiche tuttora in fase di discussione. Per farlo sceglie il linguaggio del teatro, sperimentato in carcere da oltre un ventennio dal regista Claudio Montagna, mettendo a nudo luoghi comuni e fornendo strumenti per discutere “con cognizione di causa” di situazioni di cui spesso si parla soltanto per sentito dire. “Le altre facce della medaglia” coinvolge chi il carcere lo conosce, seppur con ruoli differenti, ed invita gli spettatori a partecipare attivamente. Il dialogo è aperto dalle loro domande, scritte e raccolte prima dell’inizio di ogni evento; il gruppo di detenuti risponde attraverso scene ideate con tecniche dell’improvvisazione teatrale per presentare il loro punto di vista sul quesito. Pochi minuti, intensi e ricchi di significato, seguiti dal riferimento alla legge, a cura degli studenti di giurisprudenza, e dai commenti di esperti e studiosi del settore ma anche di chi lavora per il carcere: dal Direttore, agli Educatori, alla Polizia penitenziaria. "Le altre facce della medaglia" si colloca all'interno del progetto "Passi oltre i confini" realizzato da Teatro Società grazie al sostegno di “Progetto libero – linee guida in ambito carcerario” della Compagnia di San Paolo, al sostegno della Regione Piemonte e con la partecipazione dell’Assessorato alla Cultura della Città di Torino. Il progetto è condiviso operativamente dalla Direzione, dagli educatori e dagli agenti della Casa Circondariale Lorusso e Cutugno e dal Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Torino nell’ambito della Cattedra di Sociologia del diritto. . Informazioni: info@teatrosocieta.it – tel. 393/1954753 www.teatrosocieta.it I https://www.facebook.com/teatrosocieta