I detenuti fanno bello il viale che porta al carcere

21 Ottobre 2013

Umanizzare il carcere rendendo bello e gradevole allo sguardo anche il triste viale che ne precede l'ingresso e contribuendo così a migliorare il contesto urbano nel quale l'istituto si inserisce, a Torino, nel quartiere delle Vallette. E tutto ciò con l'impegno fattivo dei detenuti.

Tre obiettivi tutti contenuti nel progetto che sarà realizzato a breve nelle aree limitrofe alla casa circondariale Lorusso e Cutugno e che prevede la risistemazione del verde. L'operazione - che porterà anche alla posa di aiuole e piante ornamentali - è stata concordata tra la casa circondariale Lorusso e Cutugno e la Casa di carità che già opera nella serra per fiori attiva all'interno del carcere e la quinta circoscrizione di Torino (Vallette, Lucento e Borgo Vittoria), nell'ambito di un protocollo d'intesa tra l'associazione dei comuni italiani (Anci) e l'amministrazione penitenziari per lavori di pubblica utilità.

Per ora dovrebbero beneficiare di questo accordo cinque detenuti sotto scorta. Un finanziamento ad hoc garantirà l'acquisto delle attrezzature. In futuro tale iniziativa potrebbe estendersi alla risistemazione di altre aree verdi della circoscrizione.

La Casa di Carità - Arti e Mestieri, Onlus che collabora da anni con l’Amministrazione penitenziaria nella realizzazione e nella cura di attività a carattere formativo di valenza trattamentale, si è resa disponibile e promotrice dell’iniziativa con lo scopo, tra gli altri, di dare ulteriore impulso al corso di giardinaggio e una sua visibilità all’esterno della struttura penitenziaria.
L’ambito di intervento, pertanto, sarà, di qui a breve, il complesso delle aree verdi, di interesse pubblico, limitrofe alla casa circondariale, che consentono di essere raggiunte facilmente dai lavoranti a piedi (si risolverà, così, tra le altre cose, anche il problema del trasporto degli attrezzi necessari al lavoro e della loro custodia, che verrà effettuata all’interno dell’istituto penitenziario).
La risistemazione del viale ha l'obiettivo innanzitutto di abbellire l’accesso all’istituto e disincentivare frequentazioni inopportune nella zona, con la previsione di una sistemazione di arbusti fioriti e la manutenzione della strada. In progetto anche la possibilità di installare arredi urbani. Altri interventi potrebbero in futuro riguardare la zona di viale dei Mughetti.

Adriano Moraglio