Inaugurazione del nuovo reparto colloqui familiari detenuti della Casa Circondariale di Torino – 6/2/2018.

18 Settembre 2018

In data odierna si è tenuta l’inaugurazione del nuovo reparto colloqui di questa Casa Circondariale, oggetto di un significativo intervento di riqualificazione e trasformazione ambientale, reso possibile grazie ad un finanziamento della Cassa delle Ammende.

Il suddetto intervento è considerato strategico, in quanto destinato ad un settore dell’istituto particolarmente delicato.

Nel reparto colloqui infatti si consumano tensioni, litigi, separazioni, emozioni, spesso anche alla presenza di un gran numero di bambini.

Per tale motivo è da considerarsi un luogo sensibile, meritevole di particolare attenzione !

Di qui la trasformazione ideata e poi realizzata, finalizzata a rendere tale luogo più rispettoso della dignità umana e delle esigenze dell’infanzia.

Si è proceduto innanzitutto ribassando i soffitti delle sale colloqui, in modo da ridurre il fastidioso rimbombo e migliorare la performance energetica sia d’inverno che d’estate, sono poi stati installati dei condizionatori, dato l’elevato numero di persone contemporaneamente presente nelle sale.

Inoltre sono stati sostituiti i vecchi e poco funzionali arredi penitenziari ( tavoli e sgabelli ) con più confortevoli panche, dotate di spalliera e tavoli più comodi.

Infine non ci si è limitati ad una ridecorazione delle sale, che invece sono state tutte oggetto di interventi artistici effettuati dai detenuti iscritti al Liceo Artistico Primo di Torino, presente all’interno di questo istituto da cinque anni.

Anche tutti gli altri lavori effettuati ( ribassamento soffitti, creazione dei nuovi arredi e relativa installazione ) sono stati realizzati valorizzando la manodopera detenuta, dotata di abilità acquisite o frequentando i corsi della Fondazione Casa di Carità di Torino, o lavorando presso la squadra di addetti alla manutenzione di questo istituto (MOF ), sotto la guida del personale di Polizia Penitenziaria.

Infine si segnala il contributo dell’IKEA, che ha donato una serie di arredi utili in particolare per i bambini.

 

 Il Direttore

 

 Dott. Domenico Minervini