Calcio

Un pallone di speranza

Il Centro Territoriale Permanente, il Settore Giovanile e Scolastico della Federazione Italiana Giuoco Calcio e la Casa Circondariale di Torino, organizzano ogni anno la manifestazione sportiva denominata "Un pallone di speranza".

Tale iniziativa è giunta alla sua dodicesima edizione; ad essa partecipano 16 istituti scolastici esterni, composti da studenti delle scuole medie superiori, e 7 squadre interne alla Casa Circondariale. Le 23 squadre coinvolte sono suddivise in quattro gironi.   

Il torneo inizia nel mese di ottobre e termina nel mese di maggio con la disputa della finale. Per il  C.T.P., istituito nell'anno scolastico 2000/2001 presso la Casa Circondariale di Torino, "Un Pallone di speranza" può essere considerato un vero e proprio atto di nascita, di visibilità, per il Centro, nei confronti dell'opinione pubblica. La collaborazione con gli istituti scolastici esterni ed interni alla Casa Circondariale rimarca l'identità precipua del Centro Territoriale stesso.

Promuovere e raccordare azioni che portano il segno della cosiddetta "offerta formativa" è il ruolo istituzionale che la normativa recente attribuisce ai C.T.P.
Al settore Giovanile e Scolastico della Federazione Italiana Giuoco Calcio, forte delle sue esperienze acquisite da decenni sul territorio in materia di organizzazione sportiva giovanile, e al C.T.P. torinese, consapevole della sua importanza educativa, spetta il compito di concertare con gli ordini scolastici presenti nella Casa Circondariale, nonché con le agenzie interne ed esterne, occasioni e percorsi di apprendimento e di svago che rilancino il valore istruzione e che segnino un accorgimento verso l'ambita meta dell'educazione permanente.


Regolamento di gioco

Campo di gara - Tutte le gare si svolgono sul campo di calcio interno alla Casa Circondariale.

Giocatori - Le squadre partecipanti dovono presentare all'arbitro, prima dell'inizio di ciascuna gara, un elenco dei giocatori (massimo 19, di cui 11 scendono in campo e 7 in panchina) con nominativo, data di nascita e numero di maglia.
In calce all'elenco dove essere indicato che tutti i partecipanti sono in possesso (agli atti presso la Scuola) del certificato medico che attesti la sana e robusta costituzione per la pratica sportiva non agonistica a norma del D.M. 28.02.1983 e che i medesimi sono in possesso di una polizza assicurativa, anche se cumulativa, contro gli infortuni, secondo le vigente normative delle attività sportive scolastiche. L'elenco dove essere controfirmato dal Dirigente scolastico responsabile della squadra.

Criteri di qualificazione - Accedono ai quarti di finale la migliore classificata delle squadre "interne" e la migliore classificata delle squadre "esterne" di ogni girone. Per determinare le classifiche si seguiranno i seguenti criteri [maggior numero di punti (3 per la vittoria, 1 per il pareggio e 0 per la sconfitta)];
-differenza reti;
-maggior numero di reti segnate;
-sorteggio.
Nei quarti di finale, semifinali e finali, in caso di parità, al termine della gara si provvederà ad eseguire i calci di rigore secondo le norme F.I.G.C.

Sostituzione giocatori - Le sostituzioni previste saranno illimitate - e potranno essere eseguite anche senza interruzione del gioco, nel senso che si potrà sostituire qualsiasi giocatore in modo "volante", purché il giocatore sostituito sia già fuori dal terreno di gioco quando entra il compagno che lo sostituisce.

Direzione gare - La direzione delle gare è affidata a un arbitro federale designato dall'AIA provinciale.

Giustizia sportiva - E' costituita una Commissione Giudicante di disciplina presieduta dal Giudice Sportivo del Comitato Regionale SGS con il compito di:
-esaminare i referti arbitrali;
-compilare le classifiche;
-emanare eventuali provvedimenti disciplinari (limitati, comunque al torneo).
Un giocatore espulso durante la gara, non potrà partecipare alla eventuale gara successiva. Al giocatore che subisce tre ammonizioni (cartellino giallo) durante il torneo, sarà comminata una giornata di squalifica.

Tempi di gioco - Tutte le gare sono suddivise in due tempi che hanno la durata di 30' ciascuno. L'intervallo tra i due tempi è fissato in 5 minuti circa.

Normativa - Le gare si svolgono secondo le regole dei Giochi Sportivi Studenteschi. Per quanto non contemplato nel presente Regolamento ed in quello dei G.S.S. si deve far riferimento alla N.O.I.F.